Chi siamo

Tubicom

Acquisizione Tubicom Lucca

Moba Eurotubi conferma la chiusura positiva della trattativa di acquisizione, a far data dal 24 gennaio 2020, dell'azienda Tubicom con sede a Lucca.
È stato infatti siglato l’accordo per la vendita di Tubicom S.p.A, azienda produttrice dal 1993 di tubi in cartone con forte specializzazione nel settore tissue. Nell'acquisizione è stato coinvolto un importante partner, con consolidata esperienza nella produzione di cartoncino riciclato, Industria Cartaria Pieretti Spa del Gruppo Cartiera dell’Adda, con sede a Marlia (Lucca), che farà parte insieme a Moba Eurotubi del nuovo progetto imprenditoriale.
L'attuale joint-venture tra le due società, Moba Eurotubi Srl e ICP Spa, beneficerà dell'impiego sinergico di esperienze e know-how specifici finalizzati al consolidamento del progetto Tubicom. Il piano di sviluppo prevede il mantenimento dell'identità e della territorialità dell'azienda: resta infatti operativo lo stabilimento di Via Mattei Z.I. di Mugnano a Lucca, nell’ambito di un distretto industriale di comprovata rilevanza europea.
Sono predisposti e pianificati miglioramenti organizzativi, finalizzati in particolare all'ammodernamento tecnologico e logistico dell’azienda, al fine di ottenere le stesse prestazioni dei due siti produttivi di Como e Isernia.
Ora Moba Eurotubi rafforza la sua presenza sul territorio italiano, con un totale di 3 stabilimenti: il primo nel nord Italia a Montorfano in provincia di Como, il secondo nel sud Italia a Sessano del Molise, in provincia di Isernia, e ora il terzo sito nel centro Italia con la società Tubicom di Lucca.

Lucca primo distretto cartario in Italia

Il distretto cartario di Lucca è uno tra i distretti industriali più rilevanti sul territorio nazionale, riconosciuto anche a livello internazionale. Tale settore cartario e cartotecnico conta circa 1.000.000 di tonnellate annue di carta per ondulati e circa 900.000 tonnellate di carta tissue. Rispettivamente detengono il 40% e l’80% del mercato italiano di cartone ondulato in fogli e ad uso igienico. L’export nell’industria cartaria vale circa 700 milioni di euro l’anno ed è principalmente generato verso Paesi Europei. (dati confindustriatoscananord).

Questi valori sono oggi possibili grazie ad una solida storia centenaria di miglioramento e perfezionamento tecnologico in tutta la filiera produttiva. Inoltre, anche il posizionamento morfologico ha permesso l’insediamento di queste attività in un’area strategica del bacino mediterraneo con la presenza di numerosi corsi d’acqua, necessari agli esordi per il regolare funzionamento degli impianti.
i
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per maggiori informazioni o per disabilitare, in tutto o in parte, i cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
ACCETTA